Whatsapp introduce una nuova richiesta: “Ti aiuta ad accedere al tuo account”

Ci sono novità per quello che riguarda gli utenti WhatsApp ma prima di passare a vedere che cosa è stato introdotto è bene chiarire che non si tratta di un aggiornamento che vale per tutti.

L’app di messaggistica istantanea del telefonino verde prosegue inarrestabile lungo il suo percorso di aggiornamento continuo e costante. E non potrebbe essere altrimenti.

Gli altri sistemi di comunicazione istantanea che sono suoi rivali diretti, primo fra tutti Telegram, a loro volta cercano di rosicchiare utenti e posizioni. Per non parlare dei servizi di messaggio diretto che si trovano all’interno degli altri social.

Da ultimo anche il sistema proprietario di messaggi di Apple: iMessage. E proprio per andare incontro ad alcuni utenti, abituati ad essere un po’ coccolati, il team di sviluppo di WhatsApp ha inserito nell’ultimo aggiornamento stabile una nuova funzione estremamente comoda che ora tutti vogliono provare.

L’aggiornamento WhatsApp che tutti aspettano

Ultimamente il team di sviluppo che si occupa di tenere WhatsApp al passo con i tempi e soprattutto con le richieste degli utenti si era concentrato per Android nell’introdurre servizi legati all’intelligenza artificiale mentre per gli utenti Apple c’era stata una leggera mano di vernice alle icone che appaiono nel momento in cui si decide di inviare una qualche forma di allegato.

whatsapp su smartphone cambia e rende tutto più facile
Come è appena cambiato Whatsapp, te ne sei accorto? – sitiwebok.it

L’aggiornamento di Android con la potenza dell’intelligenza artificiale è al momento limitata ad un gruppo ristretto di utenti beta mentre l’aggiornamento iOS con le nuove icone è entrato nell’ultima versione stabile. Come pure è entrata nell’ultima versione stabile una novità che riguarda le modalità di accesso proprio per chi possiede uno smartphone della Mela.

La possibilità di richiedere l’invio del famoso codice a sei cifre di riconoscimento non più soltanto al numero di cellulare attraverso il classico sms ma anche come email da inviare al proprio account. Una soluzione che risolve un piccolo problema che tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita: l’attesa infinita di un messaggio con un codice usa e getta che arriva poi, quando ormai il codice è scaduto, insieme agli altri quattro che nel frattempo abbiamo richiesto.

Come si legge sulle schermate pubblicate sul portale specializzato WABetainfo, anche l’invio del messaggio via email è comunque protetto. E come succede ogni tanto questo aggiornamento, che rende quindi molto più comodo fare il riconoscimento dell’utenza WhatsApp, è effettivamente presente ma è stato dimenticato nel changelog. Changelog in cui invece si chiarisce che alcuni bug che impedivano la fruizione dell’app sono stati risolti. Vale la pena sottolineare che per utilizzare WhatsApp ci sarà comunque ancora bisogno di un numero di telefono, dato che è a quello che si lega e che quindi l’utilizzo dell’email è solo una opzione in più. Una opzione che potrebbe poi arrivare anche per gli utenti Android.

Impostazioni privacy