Samsung si prepara ad attaccare Apple con un nuovo e rivoluzionario dispositivo

Sembra che Samsung stia sviluppando un nuovo dispositivo, in un settore che finora è stato appannaggio quasi esclusivo di Apple.

La rivalità tra Apple e Samsung è una delle più famose e durature nel mondo della tecnologia. La competizione è iniziata quando entrambe si sono affermate come leader nel mercato degli smartphone e si poi è estesa anche a diversi altri settori dell’elettronica. È difficile stabilire un vincitore in un’ipotetica gara, perché le due aziende hanno un pubblico di riferimento molto diverso e se una prevale in un settore, l’altra è più avanti da un altro punto di vista.

Come spesso accade, la rivalità ha dato vita a momenti di alta tensione e alcune questioni sono state portate anche in tribunale. Qualche anno fa Apple ha accusato Samsung di aver copiato il design e alcune funzionalità dell’iPhone nei suoi dispositivi. La causa è si è conclusa con un nulla di fatto, visto che i giudici hanno reputato inammissibili le accuse di Apple. Questo non ha però messo fino alla rivalità, che ora sembra pronta a riaccendersi a causa di un recente annuncio di Samsung.

Samsung si prepara a fronteggiare Apple anche in un nuovo settore

Oltre agli smartphone, Apple e Samsung competono anche in altri settori, come tablet, smartwatch e laptop. Le due aziende continuano ogni giorno a progettare nuovi dispositivi e nuove funzioni, spingendo sempre più avanti i limiti dell’innovazione tecnologica e cercando di superarsi a vicenda. Fino ad oggi, però, c’era un settore in cui Apple si era imposta come protagonista indiscussa e in cui Samsung era decisamente indietro: quello dei visori per realtà aumentata.

anche samsung sta sviluppando un visore vr
Apple si è imposta nel settore dei visori VR grazie al suo ottimo Apple Vision Pro (Foto YouTube Apple) – sitiwebok.it

Il ritardo di Samsung in questo settore, in realtà, sembra essere solo apparente. Lo scorso 10 novembre, un marchio per un nuovo dispositivo chiamato “Samsung Glasses” ha ricevuto l’approvazione presso l’Ufficio della Proprietà Intellettuale nel Regno Unito, come notato da UploadVR. In questi casi, l’ente che registra il marchio deve indicare in quali categorie rientra il suo prodotto. Samsung, non a caso, ha indicato che il nuovo progetto rientra nei settori “Visori per la realtà virtuale”, “Visori per la realtà aumentata”, “Cuffie”, “Occhiali intelligenti”.

Non è ancora chiaro se Samsung stia davvero cercando di avventurarsi nel settore dei Visori VR, soprattutto dato che l’azienda aveva precedentemente scartato un progetto simile dopo aver visto i progressi fatti da Apple con il suo Vision Pro. Il prototipo originale di Samsung, di cui non si è mai saputo l’ipotetico nome, avrebbe dovuto includere microdisplay OLED, doppie telecamere RGB e un sensore di profondità. Il chipset utilizzato sarebbe stato l’Exynos 2200, che però si è rivelato insoddisfacente in termini di durata della batteria e prestazioni. Samsung decise quindi riconsiderare la sua strategia e mettere in pausa il progetto.

Gli appassionati del settore, per ora, possono solo continuare ad attendere e sperare in qualche annuncio ufficiale da parte di Samsung. Se anche l’arrivo di un prodotto simile sembra improbabile in questo momento, la registrazione di un marchio simile significa che qualcosa sta effettivamente bollendo in pentola.

Impostazioni privacy