Podcast, le migliori app per ascoltarli gratis

I podcast negli ultimi anni sono riusciti a rivoluzionare il mercato nel settore dei prodotti audio, creando contenuti sempre più professionali e accattivanti. Vediamo quali sono le migliori app in cui ascoltare gratuitamente i propri podcast preferiti

 

Se come noi siete grandi appassionati di podcast, siete capitati proprio sull’articolo giusto.

In questo approfondimento vi parleremo infatti delle migliori app per ascoltare gratuitamente i vostri contenuti preferiti.

Sicuri di conoscerle già tutte? Scopriamolo subito insieme.

Le migliori app gratis per podcast

Sul mercato digitale esistono attualmente svariate app che consentono di ascoltare in modo del tutto gratuito un ampio catalogo di podcast, con argomenti e temi differenti.

Spotify
Immagine | Unsplash @PatrikMichalicka – Sitiwebok.it

La più nota è sicuramente Spotify, disponibile sia per i sistemi Android che iOS e iPadOS.

Stiamo parlando ovviamente del servizio di streaming di musica più famoso al Mondo e che da diverso tempo ha deciso di puntare con forza anche sul mercato dei podcast, così da impreziosire ancora di più il suo già ricchissimo catalogo di contenuti audio.

Su Spotify potete trovare sia podcast dal successo internazionale che show più settoriali e destinati a una platea più ridotta, oltre che programmi esclusivi.

Un ricco catalogo al quale è possibile accedere anche con la versione “free” dell’app (sono presenti interruzioni pubblicitarie, ndr).

Spotify è presente praticamente su ogni piattaforma e può essere utilizzato sia da smartphone che da tablet o computer, senza tralasciare le smart tv, le console di gioco, gli smartwatch, gli smart speaker e dispositivi come Chromecast e Amazon Fire Stick.

Tutto ciò che occorre fare è scaricare l’applicazione sul dispositivo desiderato, effettuare un’iscrizione gratuita e iniziare a godere dei contenuti presenti nella sezione podcast.

Altra app gratis per podcast molto usata in tutto il Mondo è Google Podcasts, disponibile anche in questo caso sia per i sistemi Android che iOS e iPadOS.

Si tratta di un’applicazione che permette di ascoltare, sfogliare e gestire la propria libreria personalizzata di podcast, sfruttando anche la compatibilità con l’Assistente Google e i suggerimenti offerti direttamente dal sistema.

Anche in questo caso, i contenuti audio presenti nell’app riguardano varie tematiche e molteplici settori e sono del tutto gratis.

Basta scaricare l’app sul dispositivo desiderato e accedervi con Google. L’iscrizione alla piattaforma permetterà poi di godere di ulteriori servizi offerti da Google Podcasts, rendendo così ancora più intuitiva e immediata la navigazione.

Terza app che ci sentiamo di consigliarvi è Apple Podcasts, disponibile per i sistemi iOS e iPadOS.

Parliamo ovviamente del servizio predefinito di Apple per l’ascolto dei podcast su tutti i device dell’azienda statunitense.

Apple Podcasts è gratuito e offre l’accesso a milioni di contenuti presenti nel proprio catalogo, dai podcast ufficiali ai canali radio e ai notiziari indipendenti.

L’app funziona anche tramite CarPlay e Apple Watch ed è già preinstallata su tutti i dispositivi Apple in fase di acquisto.

In alternativa, è possibile riscaricarla accedendo semplicemente all’App Store.

Quarta e ultima applicazione gratis per podcast a cui è doveroso dedicare una menzione è Pocket Casts, disponibile sia per Android che iOS e iPadOS.

Si tratta di un podcast player compatibile anche con i vari dispositivi Android Wear, Android Auto, Amazon Alexa, Sonos e Chromecast e grazie al quale è possibile ascoltare gratuitamente una larga gamma di podcast, beneficiando anche di funzioni esclusive.

Pocket Casts possiede infatti delle funzionalità molto utili come quella che consente di tagliare le pause, così da ascoltare più velocemente il podcast desiderato, o quella che permette di impostare un timer per fermare automaticamente gli episodi durante il sonno.

Una volta scaricata l’app sul proprio dispositivo, tutto ciò che occorre fare è accedervi, senza bisogno di iscriversi in alcun modo alla piattaforma, e iniziare a consultare la schermata principale dove sono presentati i podcast in evidenza.

Sull’applicazione sono presenti anche delle sezioni in cui le diverse tematiche sono suddivise in categorie differenti, così da facilitare la consultazione e la scelta.

Così come avviene nelle app citate in precedenza, anche Pocket Casts presenta una barra di ricerca nella quale è possibile digitare direttamente il titolo del podcast che si desidera ascoltare, così da vedere immediatamente se esso sia presente nel catalogo e disponibile per l’ascolto.

È poi bene specificare che ognuna di queste quattro app offre anche la possibilità di abbonarsi, sottoscrivendo un’iscrizione a pagamento che apre le porte a nuove funzionalità e/o contenuti.

Alternative valide

Dopo avervi parlato di quelle che possono essere considerate come le quattro migliori opzioni per ascoltare podcast gratuitamente, vediamo ora quali possono essere delle valide alternative.

Sul mercato digitale esistono infatti molteplici piattaforme e app che offrono la possibilità di godere di vari contenuti audio in modo del tutto gratuito o previa sottoscrizione di un abbonamento.

Strumentazione per creare un podcast
Immagine | Unsplash @WillFrancis – Sitiwebok.it

Uno di questi è Audible, disponibile sia per i sistemi Android che iOS e iPadOS.

Parliamo di un’app creata appositamente per dare rilievo agli audiolibri, ma che offre anche la possibilità di ascoltare diversi podcast, di cui molti Audible Originals esclusivi, sia in italiano che in lingua inglese.

Audible dà la possibilità di effettuare una prova gratuita di 30 giorni, dopo i quali è necessario sottoscrivere un abbonamento di 9,99 euro al mese.

Altra app, disponibile però solo per iOS e iPadOS, è Overcast.

Si tratta di una delle principali app per podcast create in esclusiva per i dispositivi Apple e che presenta una ricca gamma di funzionalità utili e interessanti.

Un esempio? Su Overcast potete beneficiare della velocizzazione dinamica delle frasi Smart Speed, ascoltando così fluidamente il vostro podcast, ma con maggiore rapidità. Altra funzione è Voice Boost, la quale migliora il suono della voce registrata, offrendola in grande qualità audio.

L’app è gratuita, ma permette anche di sottoscrivere un abbonamento Premium al prezzo di 9,99 euro all’anno, grazie al quale è possibile rimuovere gli annunci pubblicitari, caricare file audio sul proprio spazio cloud e sfruttare altre funzionalità esclusive per i clienti a pagamento.

Terza alternativa valida è Stitcher, disponibile per Android, iOS e iPadOS.

Parliamo di un’app che presenta una selezione di podcast nella sua versione gratuita, offrendo poi la scelta di sottoscrivere un abbonamento Premium al prezzo di 4,99 euro al mese, grazie al quale poter accedere a contenuti esclusivi e senza pubblicità.

Concludiamo con Castbox, disponibile sia per Android che iOS e iPadOS.

Si tratta di un’applicazione al cui interno è presente un catalogo formato da milioni di podcast, audiobook e canali radio.

Qui potete trovare contenuti in ben 70 lingue diverse e suddivisi in 16 categorie differenti.

Esiste una versione gratuita dell’app, così come anche una versione Premium, che prevede l’abbonamento al prezzo di 4,29 euro al mese (o 8,99 euro per tre mesi, dnr).

Quest’ultima consente di rimuovere ogni pubblicità e di sbloccare il limite di 100 iscrizioni previsto nella versione gratuita dell’app, oltre che svariate funzionalità esclusive.

Le app ora le conoscete. Non vi resta che scegliere quella che si adatta maggiormente alle vostre esigenze e provarla.

Impostazioni privacy