I migliori notebook del 2023

I migliori notebook del 2023, una guida completa dei modelli più performanti e affidabili in commercio, con le ultime tecnologie e design innovativi.

Se la vostra prossima missione è l’acquisto di un computer portatile, scegliere l’opzione migliore tra innumerevoli modelli può diventare un’impresa ardua. Questo articolo mira a fornire una visione generale dei criteri da considerare quando si cerca un nuovo laptop e l’intervallo di costo entro il quale dovreste cercare.

Come scegliere tra i migliori notebook del 2023

In base alle tue esigenze, è importante considerare quale tipo di notebook scegliere.

Se hai bisogno di un computer portatile principalmente per l’uso d’ufficio, per la visione di video e film, o per l’uso di applicazioni base, una macchina con un processore quad-core e una memoria RAM tra 4 e 8 GB dovrebbe essere sufficiente. La maggior parte dei PC oggi includono un SSD, evita quindi quelli con hard disk. Un notebook di questo tipo ha un costo attorno ai 400 euro.

Se invece il tuo intento è utilizzare il notebook per disegno grafico mediante Photoshop o applicazioni simili (incluso CAD), per lo smart working, o per giocare a videogiochi non troppo sofisticati, è consigliabile scegliere un notebook con almeno 8 GB di RAM e un processore con almeno 6 core. Tali sistemi normalmente costano tra 600 e 800 euro; se desideri una scheda grafica dedicata, il prezzo può salire tra 800 e 1.000 euro per una configurazione con 16 GB di RAM, un processore octa-core e una GPU RTX 3050.

Se si supera il limite di 1.000 euro, si può trovare notebook adatti al gaming o sistemi più versatili ma certamente più costosi. In questa fascia di prezzo ci sono anche gli ultrabook, ideali per coloro che portano il portatile con sé tutto il giorno e desiderano evitare dispositivi voluminosi e pesanti.

Tuttavia, quando il prezzo del notebook supera gli 800 euro, di norma lo schermo sarà un Full HD a 144 Hz. Inoltre, i notebook professionali più costosi, con un prezzo superiore ai 1.200 euro, vantano schermi di qualità superiore.

Già l’anno scorso, ASUS stava esaminando i vantaggi degli schermi OLED nei notebook: colori incredibilmente vividi e realistici, nero profondo, protezione della vista e fluidità visiva. I notebook OLED più abbordabili hanno un prezzo intorno ai 1.000 euro.

Per i gamer appassionati, esistono notebook disponibili sul mercato che offrono uno schermo con una tecnologia di refresh adattiva.

Generalmente è una strategia intelligente orientarsi verso i laptop che utilizzano processori di generazioni passate, in quanto possono offrire un migliore rapporto qualità-prezzo.
Esistono sistemi che utilizzano il processore Intel Alder Lake di dodicesima generazione con 16 core fisici: queste sono macchine destinate ai professionisti, ma che non offrono alcun beneficio nel campo dei videogiochi rispetto ai modelli con processore octa-core.

Considerando l’aspetto grafico, molti sistemi disponibili sul mercato propongono una GPU incorporata al processore, mentre altri forniscono una GPU indipendente. In genere, i sistemi che dispongono di una NVidia GeForce RTX 3060 presentano un equilibrio notevole.
Per quanto riguarda le prestazioni, si posizionano progressivamente al di sopra le GPU come le Radeon 6700M/6800M di AMD e le RTX 3070/3080/4080/4090 di NVidia.

Una donna lavora al notebook
Foto | Pavel Danilyuk @Canva – sitiwebok.it

Potrebbe essere una decisione saggia optare per dei notebook basati su processori della generazione antecedente. Spesso i costruttori di PC scelgono di abbinare schede grafiche come l’RTX 3060 con un Intel Core i7 o un AMD Ryzen 7, rendendo questi sistemi piuttosto costosi e con un rapporto qualità-prezzo che può non essere il migliore. Ci sono opzioni di notebook disponibili con componenti un po’ meno potenti, come un Ryzen 5 o un Core i5 a sei core, accoppiato con l’RTX 3060.

Pertanto, come precedentemente menzionato, potrebbe essere vantaggioso considerare le apparecchiature con processori di generazioni antecedenti, dato che potrebbero avere un costo molto più ragionevole ma sfruttare la sezione grafica in maniera molto simile rispetto ai modelli più recenti.

Nei notebook contemporanei, si trova generalmente un unico ingresso USB-C. In taluni casi, è abbinato al Thunderbolt 4, un tipo di connessione che non solo consente il trasferimento di dati ad alta velocità, ma anche l’attacco di schede video separate. Questo può essere utile, per esempio, se si desidera attaccare un piccolo computer portatile ad un dispositivo di scheda grafica più potente una volta tornati a casa o in ufficio. Il Thunderbolt 4 è in grado di trasferire dati fino a 40 Gbps, una capacità offerta soltanto da USB Gen 3×2 (USB 4 40 Gbps) e versioni successive, come discusso nel nostro articolo sulle differenze tra diversi tipi di porte e cavi USB.

Quando si considera la connessione wireless, è consigliabile optare per modelli che supportino WiFi 6E o, al minimo, WiFi 6 (802.11 ax).

E’ inutile investire in un laptop dotato di un ottimo hardware se non è costruito per gestire adeguatamente la dispersione del calore. Un sistema di raffreddamento efficace è fondamentale per prevenire l’autolimitazione termica e il declino improvviso delle prestazioni a causa di temperature di esercizio eccessivamente alte.

Diversi costruttori di laptop forniscono strumenti per regolare l’attività delle ventole o per diminuire l’uso di CPU e GPU quando non ci sono bisogni di alta potenza. Generalmente, sollevare leggermente la parte posteriore del laptop può garantire un discreto flusso d’aria sotto l’apparecchio. Di solito, l’aria fresca entra da quest’area e dai lati, mentre l’aria calda viene espulsa dalla parte posteriore. Ogni laptop ha un design diverso, quindi non è sempre così, ma è importante evitare di ostruire o rendere difficile il fluire dell’aria.

Alcuni produttori, allo scopo di diminuire il costo finale dei loro prodotti, li vendono senza un sistema operativo. In alcuni casi, vengono preinstallati un sistema Linux o al massimo FreeDOS, una alternativa open source all’antico MS-DOS.

Su alcuni PC recenti, FreeDOS è utilizzato per evitare le spese di licenza di Windows 11 e per evitare che si visualizzi un messaggio di errore alla prima accensione del PC per mancanza di un sistema operativo. FreeDOS viene impiegato anche per l’installazione del firmware: alcune schede madri permettono l’installazione e l’aggiornamento del BIOS proprio attraverso quest’ultimo sistema operativo. Quindi, nella catena di distribuzione, FreeDOS viene frequentemente usato per aggiornare il BIOS all’ultima versione disponibile.

Nella lista che proponiamo in seguito, abbiamo escluso i computer portatili che costano meno di 350 euro e quelli chiaramente destinati all’uso professionale che superano i 1.300 euro; per ogni modello è indicato il prezzo che dovrebbe corrispondere al prezzo di listino su Amazon Italia ed è considerato adeguato rispetto alle specifiche di ogni sistema.

I notebook migliori in vendita nel 2023

Ecco una selezione di notebook che consigliamo per l’anno 2023. Questi suggerimenti dovrebbero essere considerati come punti di riferimento generali, rappresentando esemplari di laptop che, a nostro avviso, sono un valido punto di partenza nelle rispettive categorie di prezzo. Disponiamo gli apparecchi in ordine di prezzo decrescente: cominciando con i sistemi piuttosto elementari che garantiscono comunque promettenti prestazioni, fino a raggiungere esempi di PC professionali, destinati a gaming e ultrabook.

Laddove non è menzionata la diagonale dello schermo, si fa riferimento a un notebook con un display standard di 15,6 pollici. Se la capacità di storage SSD non è specificata, si assume che l’unità di archiviazione a stato solido sia di 256 GB. Consigliamo di controllare attentamente le specifiche indicate nelle pagine web di acquisto in quanto le offerte dei produttori e le schede tecniche dei prodotti possono essere soggette a modifiche.

  • Il Lenovo V15, con un Intel Core i3-1115G4 e 8 GB di RAM, ha un costo approssimativo di 350 euro.
  • Lo stesso Lenovo V15, ma con un AMD Ryzen 3 5300U, ha un costo identico.
  • Puoi considerare anche il MEDION E16401 (MD62285) da 16 pollici, che incorpora un Intel Core i5-1135G7, 8GB di RAM e un SSD da 512GB, con un prezzo di quasi 380 euro.
  • A circa 500 euro possiamo trovare l’HP Essential 255 G8 con AMD Ryzen 5 5500U, 8GB di RAM e SSD da 512GB.
  • Spedendo 600 euro, l’acquisto del Lenovo IdeaPad 3 15ALC6 può essere un’opzione interessante con il suo AMD Ryzen 7 5700U, 16 GB di RAM e SSD da 1TB.
  • Il Microsoft Surface Laptop Go 2, con Intel Core i5-1135G7, 8GB di RAM e un display di 12,45 pollici, ha un prezzo di quasi 630 euro.
  • L’MSI Modern 15 A11MU-1019IT, equipaggiato con Intel i5-1155G7, 8GB di RAM e SSD da 512GB, è un’altra opzione.
  • L’Acer Swift 3 SF314-511-714H, con un Intel Core i7-1165G7, 8GB di RAM e SSD da 512GB, ha un prezzo di circa 650 euro.
  • Per circa 730 euro, il GIGABYTE G5 KD è equipaggiato con un Intel Core i5-11400H, 16 GB di RAM, SSD da 512GB e NVIDIA GeForce RTX 3060.
  • Infine, l’HP Victus 16-e0042nl con AMD Ryzen 5 5600H, 16GB di RAM e SSD da 512GB può essere tuo per un prezzo di circa 740 euro.
  • Il laptop MSI Gaming GF63 12UDX-052IT Thin, con un processore Intel Core i7-12650H, memoria RAM di 8 GB, SSD da 512 GB e una scheda grafica NVIDIA GeForce RTX 3050, ha un costo approssimativo di 850 euro.
  • Allo stesso modo, il MSI GF63 Gaming Thin e l’ASUS TUF Dash F15 FX517ZC-HN051W, entrambi con un Intel Core i5-12450H, RAM da 8 GB, SSD da 512 GB e NVIDIA GeForce RTX 3050 4GB GDDR6, sono disponibili per un prezzo di circa 900 euro.
  • A 900 euro, si ha anche la possibilità di acquistare l’Acer Nitro 5 AN515-58-567C, il quale possiede un processore Intel Core i5-12500H, 8 GB di RAM, SSD da 512 GB e una NVIDIA GeForce RTX 3050 4GB GDDR6.
  • Per quanto riguarda il MSI Prestige 15 A12SC-044IT, con un Intel I7-1280P, 16 GB di memoria RAM, SSD da 1 TB e NVIDIA GeForce GTX 1650 4 GB GDDR6, ha un valore di circa 925 euro.
  • Con un budget di circa 1000 euro, si può optare per il LG gram 16Z90Q, che include un Intel Core i5-1240P, 16 GB di RAM, SSD da 512 GB e un display da 16 pollici 16:10.
  • Infine, l’Acer Nitro 5 AN515-57-75RQ, che dispone di un Intel Core i7-11800H, 16 GB di RAM, 1 TB di SSD e una NVIDIA GeForce RTX 3050Ti 4 GB, è reperibile a un costo approssimativo di 1.100 euro.
Impostazioni privacy