Cos’è il ping ed è meglio averlo alto o basso mentre si videogioca? La spiegazione

Cos’è il ping? Ed è meglio averlo alto o basso? Ecco cosa dovete sapere su questo dato fondamentale mentre si videogioca online.

Il mondo del multiplayer online ha letteralmente preso il sopravvento negli ultimi anni, tanto che molte aziende puntano più su esperienze di gioco improntate su modalità e sfide con altri utenti piuttosto che su storyline e single player. Se anche voi siete soliti mettervi alla prova sfruttando i sistemi online di PlayStation, Xbox o PC, dovete sapere che ci sono alcuni dati importanti su cui dovete focalizzarvi se non volete ‘laggare’.

Avete mai sentito parlare del ping? Si tratta di un’informazione che i veterani sicuramente avranno già avuto modo di conoscere. E in certi casi, è proprio questo fattore a determinare la buona stabilità della connessione ad internet e dunque la precisione degli input forniti tramite controller o mouse e tastiera. Se invece siete neofiti del multiplayer, ecco tutto quello che dovete sapere a riguardo.

Ping per il multiplayer: cos’è e come sarebbe meglio averlo

Quando si gioca online in multiplayer, il lag può diventare un ostacolo insormontabile. Soprattutto se la propria connessione in casa non è delle migliori, e dunque si iniziano a notare problemi di ogni sorta. Come i comandi che non funzionano repentinamente, o addirittura le immagini che vanno a scatti. In questo senso, uno dei fattori determinanti è il cosiddetto ping.

Ping mentre si videogioca
Perché il Ping è fondamentale?

Altro non è che una dicitura che sta ad indicare il tempo necessario per far sì che i dati possano viaggiare dal computer o dalla console ad un server e poi ad un altro computer. Questa misurazione viene chiamata latenza ed è misurata in millisecondi. Grazie al ping, i player possono capire quanto velocemente la propria periferica riesce a comunicare con i server di gioco. In generale, è meglio avere un ping basso, soprattutto per giochi dove il tempismo e il posizionamento fanno la differenza. Un ping elevato può portare a ritardi, immagini che scattano e via dicendo.

Non c’è un dato preciso di ping ideale, ma possiamo fare alcune distinzioni in base al tipo di titolo che si sta giocando. Per quanto riguarda gli FPS e i giochi di corse, sarebbe meglio attestarsi su un numero inferiore a 50 ms. Per gli MMO multiplayer, invece, anche una cifra compresa tra i 50 e i 150 ms potrebbe andar bene, mentre per quelli di strategia l’ideale è meno di 150 ms.

Impostazioni privacy