Samsung, questa non ci voleva: pessima notizia per chi ha questi smartphone

Pessima notizia per chi ha questi smartphone Samsung. L’azienda sudcoreana ha da poco annunciato un cambiamento nelle sue regole.

Gli smartphone di Samsung sono da sempre il punto di riferimento per milioni di consumatori in tutto il mondo. Questo perché l’azienda sudcoreana ha saputo spaziare su vari settori, andando al lanciare dispositivi adatti sia per chi è alla ricerca di un top di gamma che per chi si accontenta di un entry level o un mid-range. Con modelli pensati per ogni tipo di esigenza e che variano in base a prezzi e schede tecniche.

Non mancano però le brutte notizie. In particolare, negli ultimi giorni il colosso asiatico ha comunicato che a breve per questi smartphone ci sarà una rinuncia importante alla quale si dovrà far fronte. Sembra che una funzionalità non sarà più supportata, come spesso succede quando vengono lanciate novità non in linea con schede tecniche ormai datate. Ecco la lista di tutti i device che dovranno vedersela con un downgrade non da poco.

Smartphone Samsung: per questi modelli c’è una brutta notizia

Se anche voi siete in possesso di uno di questi smartphone Samsung, c’è una rinuncia importante che presto sarete costretti a fare. L’azienda sudcoreana ha annunciato infatti che tutti i modelli più datati dovranno presto rinunciare a una delle funzionalità più utili ed amate in assoluto, che potrà dunque essere utilizzata esclusivamente da coloro che dispongono di telefoni lanciati negli ultimi anni.

Ecco cosa cambia per questi vecchi modelli di smartphone Samsung
Per questi modelli di smartphone Samsung c’è una brutta notizia – Sitiwebok.it

In particolare, sono emerse tantissime segnalazioni sul forum di assistenza di Google riguardanti l’ultimo aggiornamento alla One UI 6.0. L’ultimo aggiornamento non permette più agli utenti di utilizzare l’interfaccia di Android Auto. Una scelta dettata dal fatto che alcuni modelli datati non sono più in grado di supportare le ultime novità con la loro scheda tecnica.

E ad essere interessati sono modelli parecchio diffusi, come il Galaxy S22 ed S22 Ultra, il Galaxy A54 e tutta la serie di Galaxy S23. Se anche voi disponete di uno di questi modelli e avete appena aggiornato il dispositivo ad Android 14, molto probabilmente non avrete più modo di usufruire di Android Auto. Ossia uno dei sistemi di infotainment più evoluti al mondo, che ha ricevuto ancor più aggiornamenti con l’ultima versione del robottino verde. Apparentemente troppo avanzati per poter venire supportati dalle specifiche tecniche dedicate a questi dispositivi ormai datati.

Impostazioni privacy