Non farlo mai su Amazon, la piattaforma potrebbe denunciarti: attento a questo sul sito

Anche su Amazon è importante avere dei comportamenti corretti, visto che la piattaforma potrebbe denunciarti: cosa bisogna evitare.

Amazon continua ad essere il sito di e-commerce più celebre al mondo su cui tutti gli utenti fanno affidamento. Eppure anche qui bisogna tenere un comportamento responsabile, visto che se ripetete più volte la stessa azione potreste addirittura rischiare una pesante denuncia: fai attenzione.

Amazon ha intrapreso un’azione legale contro un’organizzazione internazionale criminale, nota con il nome di REKK, accusata di sottrarre milioni di dollari di prodotti attraverso un ingegnoso schema di truffa sui rimborsi. Questa rete di malviventi avrebbe pubblicizzato i suoi “servizi di rimborso” su piattaforme social come Reddit e Discord, coordinando le loro attività attraverso app di messaggistica come Telegram. La denuncia di Amazon coinvolge REKK e circa trenta individui residenti negli Stati Uniti, in Canada, nel Regno Unito, in Grecia, in Lituania e nei Paesi Bassi.

L’organizzazione criminale avrebbe attuato il suo piano grazie a un intricato meccanismo che coinvolgeva la corruzione di dipendenti Amazon, responsabili dell’approvazione dei rimborsi. REKK addebitava ai “clienti” costi per prodotti come MacBook Pro o pneumatici per auto, senza effettuare alcun pagamento. In cambio, otteneva una commissione basata sul valore del prodotto richiesto. Le truffe includevano manipolazioni nelle procedure di rimborso, permettendo agli imputati di ottenere rimborsi per prodotti mai restituiti.

Amazon potrebbe denunciarti: l’ultima truffa che ha coinvolto il gigante dell’e-commerce

Le transazioni illecite si sono susseguite nel periodo compreso tra giugno 2022 e maggio 2023. Nei raggiri sono stati coinvolti ordini di console, smartphone, laptop e persino una moneta d’oro 24 carati. Dopo un’attenta indagine Amazon ha identificato sette ex dipendenti complici, che, grazie alla loro posizione, potevano approvare i rimborsi fraudolenti. Inoltre la denuncia ha messo in luce l’entità delle attività illecite ed il periodo in cui sono state verificate.

Amazon potrebbe denunciarti
La piattaforma ha scovato il raggiro degli utenti – Sitiwebok.it

Inoltre con l’ultima indagine Amazon ha fatto chiarezza sulla complessità del piano messo in atto da REKK. Il colosso dell’e-commerce sembra determinato a contrastare queste pratiche fraudolente avendo investito notevoli risorse nella sicurezza del suo ecosistema online. Bloomberg ha riportato che solo quest’anno gli acquirenti hanno speso ben 678 miliardi di dollari su Amazon, con l’azienda che è diventata un obiettivo di rilievo per diversi truffatori.

Nel 2022 Amazon ha investito 1,2 miliardi di dollari e assunto 15.000 dipendenti nel tentativo di contrastare furti, frodi e abusi legati al suo sito. La denuncia di Amazon evidenzia il costante impegno dell’azienda nella lotta contro le attività criminali online. Questo nuovo caso si aggiunge alle azioni legali intraprese da Amazon in diversi paesi nel tentativo di individuare e fermare operatori coinvolti in attività fraudolente, come nel caso delle false recensioni.

Impostazioni privacy