Tv Oled, futuro a rischio: l’innovazione presentata da Sony cambia tutto

Il futuro delle tv Oled è a rischio e tutto ciò a causa di un’innovazione presentata da Sony. Adesso cambia tutto: che cosa sta succedendo. 

Tra le televisioni più vendute nel corso dell’ultimo anno troviamo sicuramente quelle che sfruttano la tecnologia Oled. In queste ore però si vocifera di una nuova innovazione presentata da Sony che potrebbe cambiare le carte in tavola. Andiamo quindi a vedere cosa potrebbe succedere a breve.

Sono tantissimi i cittadini negli ultimi anni che hanno avuto modo di acquistare una TV che sfrutta la tecnologia OLED. Questo perché offrono una qualità dell’immagine eccezionale, con ogni pixel che può essere controllato individualmente consentendo neri profondi e colori vivaci. Infatti grazie a questo contrasto infinito possono essere spenti completamente spenti per rappresentare il nero assoluto. Proprio la tecnologia in questione permetterà una resa migliore delle immagini.

Gli schermi OLED offrono ampi angoli di visione, il che significa che l’immagine rimane chiara e visibile anche quando si guarda la TV da posizioni laterali. Un altro punto a favore è anche l’efficienza energetica, visto che permettono di risparmiare dell’energia. Insomma stiamo parlando di una tecnologia che è la punta di diamante in termini di qualità dell’immagine ed è in grado di fornire combinazioni di colore uniche. Adesso però una novità di Sony potrebbe mettere a rischio il loro futuro, scopriamo come.

TV Oled, il loro futuro è a rischio: l’ultima novità presentata da Sony

Sony ha sviluppato un rivoluzionario monitor di mastering, il BVM-HX3110, che, pur non essendo destinato al consumatore medio, segna un passo avanti nel mondo delle televisioni. La caratteristica principale è quella che riesce a raggiungere i 4000 nit di luminosità, offrendo ai registi e ai creatori di contenuti la possibilità di masterizzare film e serie TV con livelli di luminosità senza precedenti. Ovviamente di fronte a questa innovazione c’è il rischio che i produttori di televisori OLED potrebbero trovarsi in difficoltà.

TV Oled futuro SONY
L’ultima novità messa in vendita da Sony – Credits: Ansa Foto – sitiwebok.it

Ad oggi persino i migliori TV OLED, come il Sony A95L, fanno fatica a raggiungere i 2000 nit risultando incapaci a riprodurre tali contenuti. L’immagine futura potrebbe rivelare una svalutazione dei pannelli OLED, se non saranno in grado di mantenere il passo con le nuove esigenze di luminosità. Nonostante possa sembrare abbagliante, la presentazione dello schermo del BVM-HX3110 dimostra che tale luminosità può essere gestita senza risultare fastidiosamente accecante.

L’obiettivo del colosso nipponico non è illuminare l’intero schermo a 4000 nit, bensì raggiungere questo picco solo in determinate aree dell’immagine, mantenendo una luminosità inferiore in altre zone. Va detto che i televisori moderni utilizzano alcune tecniche come il local dimming e il tone mapping per massimizzare gli effetti HDR. Nonostante le varie tecnologie, se lo standard dovesse spostarsi verso i 4000 nit, gli OLED potrebbero trovarsi in difficoltà.

Nonostante tutto Sony rimane ottimista riguardo all’adozione di questa tecnologia ed apre la strada a nuovi contenuti creati con questa innovazione. Nel frattempo questa nuova tecnologia potrebbe essere anche presa da spunto per le rivali del settore per produrre pannelli del genere offrendo al pubblico immagini sempre più spettacolari.

Impostazioni privacy