Smartphone rubato? Cosa devi fare (subito) per renderlo inutilizzabile per i ladri

Se vi hanno rubato lo smartphone, ecco cosa dovete fare subito per renderlo inutilizzabile ai ladri: tutti i passaggi da seguire.

Gli smartphone continuano ad essere tra i dispositivi più spesso rubati dai ladri. Questo perché ci sono molte situazioni in cui la truffa può venire applicata senza problemi. Magari quando si è sui mezzi pubblici affollati e il dispositivo è in tasca, o anche quando lo si lascia un istante in macchina mentre si ripone la spesa nel bagagliaio. Se i malintenzionati riescono a metterci mano e a sbloccarlo, potrebbe essere la fine.

I nostri telefoni personali contengono infatti una miriade di informazioni personali che dovrebbero rimanere tali. Basti pensare ai dati di accesso, alle app di home banking, ai Wallet digitali e così via. Un solo passo falso e i rischi si moltiplicano esponenzialmente. Spesse volte ci limitiamo ad utilizzare un codice di blocco, ma questo ovviamente non basta. Ci sono però fortunatamente alcune cose che potete (e dovete) fare subito per far sì che lo smartphone diventi inutilizzabile per i ladri. Seguite questi passaggi e non dovrete più preoccuparvi di nulla.

Smartphone rubato: fate così per renderlo inutilizzabile ai ladri

Queste veloci e semplici mosse vi torneranno di fondamentale importanza qualora il vostro smartphone dovesse malauguratamente venire rubato dai ladri. Sarete sicuri che questi ultimi non potranno fare nulla una volta aver ottenuto il possesso del dispositivo, così che i vostri dati sensibili e personali rimangano solo vostri e inaccessibili ad occhi indiscreti.

Alcuni consigli per rendere lo smartphone rubato inaccessibile ai ladri
Così rendete lo smartphone rubato inutilizzabile ai ladri – Sitiwebok.it

Per prima cosa, va bloccato tramite il codice IMEI. Ossia una serie di 15 cifre che identificano il vostro modello e che dovete salvarvi già da oggi. Lo trovate nella confezione oppure digitando il codice *#060# sulla tastiera. Denunciando il furto alle autorità, queste potranno procedere con l’operazione. Poi arriva il momento della SIM, anch’essa da bloccare tempestivamente chiamando il servizio clienti del vostro provider e seguendo le indicazioni fornite.

Potete anche cercare di rintracciarlo per poterlo recuperare. Sia con l’aiuto delle Forze dell’Ordine che aiutandovi con i portali web dedicati. Dovete però già da oggi attivare tutte le impostazioni del caso tramite iOS ed Android. È consigliabile anche rimuovere l’accesso senza Face ID o Touch ID al Centro di Controllo, in modo che i ladri non potranno attivare la modalità aereo o spegnere il dispositivo. Se invece siete in possesso di un Android, potrete acconsentire al tracciamento della posizione del dispositivo.

Impostazioni privacy