Smartphone con lo schermo di carta, novità senza precedenti: ecco perché funziona benissimo

Uno smartphone con lo schermo come fosse di carta: occhio all’incredibile novità e come funziona il dispositivo.

La tecnologia è sempre pronta ad andare incontro alle esigenze degli utenti proponendo, attraverso le costanti novità, aggiornamenti, funzioni e caratteristiche innovative in grado di migliorare l’esperienza d’uso utente. Un aspetto che ben si può notare con gli smartphone, i dispositivi che accompagnano gli utilizzatori durante le tante ed importanti attività quotidiane.

E proprio di smartphone e di novità si parla in questo caso, in virtù di un device che presenta uno schermo innovativo con un elemento che lo differenzia dagli altri, ovvero il fatto che sembra esser fatto di carta. Nel dettaglio, tale tecnologia mira ad una maggior comodità di impiegato dell’utente, puntando su un’esperienza visiva che dovrebbe risultare maggiormente naturale e confortevole.

Entrando però nel dettaglio, il dispositivo in questione prende il nome di TCL 40 NXTPAPER, che come si può intuire si associa alla tecnologia NXTPAPER, oggetto di sviluppo proprio da TCL. Si tratta di un device di fascia media a cui si lega una buona performance per le attività e le esigenze di tutti i giorni. Ma quali sono le caratteristiche tecniche e quali i dettagli rispetto allo schermo?

Smartphone con lo schermo che sembra di carta: come funziona e cosa sapere sul TCL 40 NXTPAPER

Le novità non mancano mai nell’ambito della tecnologia, come si evince anche dalla presenza dello smartphone con lo schermo che sembra di carta, il TCL 40 NXTPAPER, che monta come processore un MediaTek Helio G88, insieme a 8GB (RAM) e 256 GB per la memoria interna. Il sistema operativo è Android 13, mentre la batteria è di 5010 maH col supporto alla ricarica rapida (sino a 33W).

Lo schermo che sembra di carta su questo smartphone: la caratteristica utilissima
Smartphone con schermo che sembra di carta, i dettagli – sitiwebok.it

Dal punto di vista della fotocamera, vi è quella frontale da 32 megapixel, e quella tripla sul retro. Un sensore da 50 megapixel, poi l’obiettivo ultra grandangolare da 5 e la lente macro da 2. Venendo però all’elemento principale, lo schermo simile alla carta impiega la luce naturale per l’illuminazione del display, con la copertura del pannello LCD tramite uno strato speciale.

Ciò consente l’eliminazione della retroilluminazione LED che è quella che comporta la luce blu e l’affaticamento visivo. Al contempo, la caratteristica legata allo schermo gode di più risoluzione (FHD +), mentre la frequenza d’aggiramento risulta maggiormente alta, ovvero 90Hz, al confronto dei display E-ink generalmente impiegati sugli ebook. Insomma, il dispositivo si caratterizza per tale display che offre un’esperienza che si avvicina di più a quella della carta e che può tornare utile per coloro che amano leggere sul telefono.

Così come, al contempo, per coloro che intendono ridurre lo stress che si lega alla luce blu. Per quanto concerne il prezzo, all’incirca è sui 199 euro, e può essere utile sapere che vi è stato l’annuncio anche dalla versione 5G ad un prezzo che si aggira sui 249 euro. Tale versione prevede lo schermo, che è di 6.6′ HD + 90Hz, il chip Mediatek Dimensity 6020 e la ricarica da quindici W.

Impostazioni privacy