Come pulire il tuo controller Xbox nel modo giusto: addio macchie e rumori

Se avete bisogno di pulire il controller Xbox, questo è il modo giusto. Così dite addio a macchie e rumori per sempre.

Quando si parla di dispositivi tech e della loro manutenzione, bisogna tenere conto della pulizia. Quest’ultimo aspetto è tra i più importanti in assoluto se si vuole godere di prestazioni sempre al top e di una durabilità più estesa nel corso del tempo. In particolare per ciò che riguarda polvere e altri residui di sporcizia, elementi potenzialmente letali per alcune componenti e che vanno ad insidiarsi in maniera importante se non si ripone la giusta attenzione.

Anche solo un singolo controller va pulito sempre e con tempestiva. Così da evitare ulteriori danni che potrebbero nel lungo termine portare addirittura al bisogno di buttarlo e comprarne uno nuovo. Oggi vi forniamo una guida facile e veloce su come fare per pulire al meglio il vostro controller Xbox. Seguendo questi passaggi, potrete dire addio per sempre a macchie e fastidiosi rumori.

Controller Xbox: ecco la guida per pulirlo nel modo giusto

Grazie a questa comoda e pratica guida, avrete modo di pulire il vostro controller Xbox da cima a fondo e di far sì che torni a splendere come quando lo avete tirato fuori dalla confezione la prima volta. E oltre che per un fattore estetico, questa tecnica vi tornerà utilissima anche per garantirne il meglio del funzionamento. Senza dovervela vedere con rumori fastidiosi e con input lag quando si premono i singoli tasti.

Fate così e il vostro controller Xbox tornerà come nuovo
I passaggi per pulire il controller Xbox nel modo giusto-sitiwebok

La prima cosa da fare è aprire il vano nella parte posteriore e rimuovere le batterie. Così da poter lavorare in sicurezza. Ora munitevi di tutto l’occorrente, con l’alcol isopropilico che può tornarvi utile come liquido perché si asciuga rapidamente e non lascia residui. Se invece volete optare per qualcosa di più potente, assicuratevi di spruzzarlo su uno straccio e di non sfruttarlo direttamente sul case del controller.

Concluse queste operazioni, prendete in mano il joypad e iniziate rimuovendo lo sporco più evidente in superficie. Poi smontate il pad, staccando le coperture su entrambe le impugnature e svitando le due viti Torx. In questo modo, potrete pulire nel dettaglio anche le componenti interne con cura e poi concentrarvi sui tasti.

In questo caso, è consigliabile usare un Cotton fioc o uno stuzzicadenti, per andare in profondità e non lasciare nulla al caso. Infine non vi resta che attendere qualche minuto, dopo aver rimontato il case. Aspettate che il vostro lavoro faccia effetto e assicuratevi che non ci sia nessun residuo di liquido. Così il controller sarà come nuovo, pulito e perfettamente funzionante.

Impostazioni privacy