Threads è appena arrivato in Italia e già ci sono problemi: annunciato grosso cambiamento

Da qualche mese Threads è arrivato anche in Italia, ma ci sono già diversi problemi che porteranno a un grande cambiamento.

Lo scorso dicembre tutta l’Italia ha conosciuto Threads, la nuova piattaforma di proprietà di Mark Zuckerberg che è stata sviluppata come app concorrente di X, ovvero quella che un tempo si chiamava Twitter prima dell’arrivo di Elon Musk. La sua funzionalità è davvero singolare, in quanto è possibile postare o commentare post con note audio. Questa caratteristica ha entusiasmato gli utenti.

Non è passato nemmeno un mese dal suo rilascio in Italia, ma il team di sviluppo ha già riscontrato diversi problemi che porteranno a un grande cambiamento nella piattaforma.Threads è stata lanciata come piattaforma di micro-blogging, ovvero un’applicazione che permette agli utenti di condividere brevi messaggi e generare delle discussioni con altre persone iscritte. A differenza di X che è una piattaforma a sé stante, Threads fa parte del Gruppo Meta e dunque si collega automaticamente al proprio account di Instagram.
In questi primi venti giorni sono sorti diversi problemi che, stando alle parole del CEO, saranno risolti da un grosso aggiornamento.

Threads: pronto un grande aggiornamento per risolvere diversi problemi

Negli ultimi tempi, infatti, molti utenti hanno notato un forte abbassamento della qualità per quanto riguarda i contenuti consigliati dall’applicazione stessa, ovvero tutti quei post di utenti che non sono presenti tra i seguiti, ma che Threads propone in base a un algoritmo. Molti utenti hanno segnalato la presenza all’interno della loro bacheca di post non inerenti ai propri gusti e ai propri interessi e anche potenzialmente dannosi.

Cambiamenti per Threads
Problemi e cambiamenti: cosa sta succedendo su ThThreads (SitiWebOk.it) | Foto ANSA

Non si tratta solamente magari di contenuti a sfondo sessuale e poco consoni alla piattaforma, ma anche diversi contenuti che incitano all’odio e chiaramente vanno contro quelle che sono le linee guida non solo di Threads, ma di ogni social network. Un problema evidente del quale ha parlato anche Adam Mosseri, CEO di Instagram e dunque anche di Threads.

Mosseri è stato informato di quanto detto in precedenza e ha affermato che il team di sviluppo è al corrente di queste problematiche e che sta lavorando per risolvere la situazione. A quanto si intuisce Threads è pronto a una vera e propria rivoluzione, soprattutto per quanto riguarda i post consigliati dalla piattaforma e dall’algoritmo.
Tra non molto tempo, dunque, si potrà assistere a un cambiamento radicale del modo in cui gli utenti possono visualizzare i post e interagire con essi.

Impostazioni privacy