Furto di identità e altri abusi sul profilo Facebook: cosa fare per evitare ulteriori conseguenze

Purtroppo il furto di identità e i problemi legati al furto di identità attraverso Facebook sono questioni che non possono essere ignorate.

Essere sui social è sempre molto bello perché si ha modo di entrare in contatto con tante persone o magari ritrovare amici e parenti lontani.

Ma accanto a questi che sono dei pregi dei social c’è il pericolo che il tuo profilo Facebook venga preso di mira per commettere una vasta gamma di reati di nuova concezione che possono avere come vittima te o chi ti conosce.

Per questo motivo non bisogna mai sottovalutare quello che può accadere nel caso in cui ci si trovi con un furto di identità e con un profilo Facebook falso che cerca di spacciarsi per te. Oltre ad avvisare chi ti conosce di tenersi alla larga da questo eventuale profilo falso ecco tutto quello che puoi fare per riprendere il controllo.

Cosa fare se il tuo profilo Facebook viene attaccato?

Una situazione spiacevole che può capitare è quella di trovarsi con qualcuno che ti conosce e che ti domanda perché hai due profili Facebook. Ma tu non hai i tuoi profili Facebook. Il profilo di cui ti stanno parlando è stato messo in piedi da qualcuno che sta cercando di danneggiarti o di utilizzare le tue conoscenze e i tuoi parenti per altri scopi.

profilo facebook, quando si deve sporgere denuncia
Se il tuo profilo Facebook non è più tuo puoi rivolgerti a Meta e alla Polizia – sitiwebok.it

Purtroppo scaricare una foto da un social non è difficile come pure creare un profilo fake. A prescindere dagli scopi criminali quello che devi fare è non sottovalutarla e recarti immediatamente presso le autorità per compilare una formale denuncia alla Polizia Postale. Puoi anche accompagnare questa denuncia con la segnalazione a Facebook. E tieni sempre presente che non si tratta di un semplice scherzo.

Soprattutto nel caso in cui non sia stato creato un profilo fake con il tuo nome e cognome ma se qualcuno è riuscito ad entrare sul tuo profilo ufficiale perché magari sei stato inconsapevolmente vittima di quelle tattiche di truffa informatica che consentono ai criminali di entrare in possesso delle informazioni più private delle vittime. Per questo motivo oltre a segnalare alle autorità e a Facebook quello che ti sta succedendo è anche bene eseguire un controllo di tutte le tue password e anche delle recenti attività bancarie.

Il possesso della email e della password con cui accedi a Facebook, per arrecare danno a te o ad altri, potrebbe implicitamente segnalare infatti che qualcuno è riuscito anche ad ottenere le credenziali con cui accedi all’home banking. E se pensi di non essere un personaggio pubblico che quindi nessuno avrebbe interesse a scrivere cattiverie utilizzando il tuo nome e cognome tieni presente che se qualcuno prende possesso del tuo profilo è anche in grado di mandare messaggi attraverso i sistemi utilizzati tutti i giorni dagli utenti di Facebook e potrebbe quindi usare la tua identità per cercare, per esempio, di farsi dare del denaro spacciandosi per te.

Impostazioni privacy